Federico Fabbri

storie, news

Le auto mi hanno sempre affascinato. Ricordo ancora quando, in compagnia di mio padre, guardavo in TV le scintille tra Senna e Prost a Suzuka. Un giorno, finalmente, mio nonno mi portò alle qualifiche del 65° Gran Premio d’Italia a Monza. Era il 1994, avevo 12 anni. Sceso dalla sua macchina, che oggi possiedo, scappai senza dire nulla e corsi su per le scale metalliche della tribuna laterale sinistra sfuggendo al controllo biglietti: passò per prima una Ferrari 412 T1B. L’urlo di quel V12 da oltre 16000 giri mi segnò a vita. Oggi ho il privilegio di poter raccontare le storie delle vetture che più amo e a volte anche la fortuna di poterle guidare. Mi occupo di automotive e lifestyle per svariate testate e, cinque anni fa, ho dato vita al profilo IG Motoringtitude.

CONDIVIDI SU