GARAGE

Abarth

“Cos'è una lepre? Un coniglio Abarth!”. La battuta che circolava negli anni 60 connota molto bene l'attività della Abarth: rendere più veloci (molto più veloci) le auto 'normali', con una particolare predilezione per le utilitarie. Fondata nel 1949 dall'ex campione austriaco di motociclismo Karl Abarth, che aveva rilevato il materiale della fallita Cisitalia con lo scopo di realizzare vetture da corsa, la casa diventò popolare negli anni successivi grazie ai propri sistemi di scarico sportivi: rifiniti come gioielli e con doppio terminale cromato, regalavano un pizzico di grinta (grazie al rombo più sportivo) anche alla più umile delle vetture.

CONDIVIDI SU