Ferrari Portofino M: ‘modificata’ va più forte

Ferrari Portofino M: ‘modificata’ va più forte

A poco tempo dalla presentazione della SF90 Stradale e della Roma, la Ferrari ha svelato un’altra novità della gamma: la Portofino M. Una lettera, la M, che tradizionalmente significa modificata e che porta in dote grandi novità. Sotto il cofano, ad esempio, nella forma di un nuovo gruppo motopropulsore ereditato dalla Roma. Come sulla coupé, il 3,9 litri V8 biturbo ora eroga 620 cavalli tra 5750 e 7500 giri (20 cv in più della Portofino in vendita fino a ieri) e 760 Nm di coppia tra i 3000 e i 5750 giri ed è abbinato al nuovo cambio robotizzato a doppia frizione con otto rapporti: rispetto alla precedente unità (a sette marce) è più veloce e reattiva nelle cambiate e garantisce emissioni e consumi minori grazie all’ottava ‘di riposo’. Deriva, seppur modificato, dal cambio che abbiamo già apprezzato su SF90 e Roma. Nuovo anche l’impianto di scarico: oltre a integrare il filtro antiparticolato per rispettare la più recente normativa Euro 6d ha una diversa conformazione ed è privo dei silenziatori posteriori.

ferrari-portofino-m-1

COME LE SUPERCAR. Ma le novità non finiscono qui: sempre riprendendo alcune delle novità introdotte della Ferrari Roma, ora il Manettino della Ferrari Portofino M è dotato una nuova modalità di guida, la Race, fino a poco tempo fa riservata alle sole supercar di Maranello. Selezionandola si attiva il Ferrari Dynamic Enhancer (FDE) un sistema di gestione della dinamica della vettura che, affiancandosi ai controlli di trazione e stabilità, aiuta il pilota nella guida più sportiva permettendogli maggiori velocità di percorrenza in curva e sbandate controllate. In sicurezza. La Ferrari Portofino M accelera da 0 a 100 km/h in meno di 3”45, mezzo decimo in meno della Portofino standard, che diventa un secondo netto in meno nello sprint da 0 a 200 km/h: 9”8 contro 10”8. La velocità massima è superiore ai 320 km/h.

ferrari-portofino-m-4

TANTA TECNOLOGIA IN PIÙ. Il miglioramento delle prestazioni e della dinamica di guida si accompagna a interventi estetici mirati a esaltare l’animo più sportivo della Ferrari Portofino M: il paraurti anteriore ora integra prese d’aria laterali maggiorate mentre al posteriore c’è un fascione di nuovo disegno. Poche le novità nell’abitacolo che mantiene la stessa impostazione con il contagiri analogico al centro del cruscotto e un grande display touchscreen da 10”25 dotato (a pagamento) di connessioni agli smartphone via Apple CarPlay e Android Auto. Non mancano poi nuovi confort e funzioni a disposizione di guidatore e passeggero come i sedili ventilati e riscaldati, la telecamera a 360 gradi e tutti i più recenti assistenti alla guida: sono disponibili il cruise control adattativo fino a 0 km/h, la frenata automatica d’emergenza, il controllo dell’angolo cieco, il sistema di mantenimento in corsia, il riconoscimento dei cartelli stradali e il segnalatore in retromarcia degli ostacoli in movimento. La nuova Ferrari Portofino M arriverà su strada nei prossimi mesi, sostituendo la Portofino ‘normale’ a listino fino a questo momento.

ferrari-portofino-m-2

  • ferrari-portofino-m-1
  • ferrari-portofino-m-2
  • ferrari-portofino-m-3
  • ferrari-portofino-m-4
CONDIVIDI SU

Lascia un commento

INCENTIVE
Iron Lynx e Dames: 14 Ferrari pronte al via

Iron Lynx e Dames: 14 Ferrari pronte al via

Dalla 24 Ore di Le Mans alla Ferrari Challenge, nel 2021 i due team italiani gareggeranno al volante di ben quattordici Ferrari,...

News
VIDEO
ALTRI VIDEO