Ken Block mette alla ‘frusta’ le Audi elettriche

Ken Block mette alla ‘frusta’ le Audi elettriche

La casa dei quattro anelli o dei quattro donuts, ovviamente intesi in senso automobilistico e non culinario. Un’immagine, più di un’idea, che può sicuramente solleticare la creatività del pilota statunitense Ken Block. Infatti, il cinquantatreenne di long beach sarà sia testimonial che sviluppatore dei prossimi progetti motorsport di Audi, rigorosamente a batteria. Una collaborazione che sta già viaggiando a passi spediti: il re delle ‘Gymkhana‘ ha già concluso il suo primo rollout in pista, che lo ha visto a bordo della futuristica Audi e-tron Vision Gran Turismo e della super berlina elettrica RS e-tron GT

CAMBIO DI PARTITO. Ken Block ha passato gli ultimi 11 anni in collaborazione con Ford e la firma con Audi significa molto di più di un semplice cambio di casacca. Con il marchio tedesco non solo cambia sostanzialmente la matrice del progetto, ma si apre una finestra sulla visione del motorsport del futuro. Se con la casa dell’ovale blu, Ken Block aveva lavorato alla progettazione di rumorosi bolidi a pistoni come la Mustang V8 a quattro ruote motrici ‘Hoonicorn’ e la Ford GT “Hoonitruck”. Mentre ora, ad Ingolstadt, lavorerà allo sviluppo delle prossime EV motorsport. Una potrebbe essere la RS Q e-tron, avendo Ken maturato esperienza nell’Extreme E e nel Rallycross Project E, ma ciò che lascerà davvero il segno è l’elettrificazione di Mr. petrolhead, simbolo a livello globale di drift ed adrenalina. Una scelta green e sostenibile, ovviamente ‘condita’ a suon di derapate.

Audi-Ken-Block-7

DI CUORE. Erano i favolosi anni Ottanta, quando il giovane adolescente di Long Beach si innamorò di Audi. A colpirlo il dominio nel gruppo B della Audi Quattro, insieme alle prestazione dell’Audi Sport quattro S1 che frantumarono il record alla Pikes Peak. Una scintilla scoccata nel cuore del pilota, confermata dalle sue stesse parole: “Audi è il marchio che ha acceso la mia passione per il motorsport”. Ora la sua passione si fa ‘a batterie’, ma mai meno veloce: “Vedo l’auto elettrica come un balzo in avanti per noi come società…e rendere il pianeta un posto migliore. Ma non solo: si tratta anche di prestazioni. Amo tutto ciò che mi fa andare più veloce.” 

Audi-Ken-Block-1

Audi-Ken-Block-3

CHI È KEN BLOCK. Ken Block, pilota e stuntman statunitense – e per chi non lo sapesse, fondatore della DC Shoes – è diventato simbolo di una generazione di appassionati grazie alla fortunata serie Gymkhana (qui per saperne di più). Una raccolta di 10 video ad alto impatto adrenalinico, che dal 2008 fa impazzire la rete, generando oltre 500 milioni di visualizzazioni. Ma Ken Block non è solo uno showman, è a tutti gli effetti un pilota con 19 vittorie, 17 podi e 2 medaglie agli X Games con Ford nelle gare Rally America e Rallycross all’attivo. Vittorie però che non si sono viste nel mondiale rally, ottenendo come migliore risultato, il settimo posto al rally del Messico del 2013 e il 19° nel campionato mondiale di rally del 2010. Nel 2020 ha sposato le auto a batteria, facendo da tester ai prototipi elettrici Odissey 21, i veicoli che partecipano al campionato Extreme E. Proprio con quest’auto ha preso parte alla tappa finale dell’ultima Dakar, conquistando il terzo posto dietro a Mitsubishi e MINI. (Testo: Federico Giavardi)

  • Audi-Ken-Block-1
  • Audi-Ken-Block-2
  • Audi-Ken-Block-3
  • Audi-Ken-Block-4
  • Audi-Ken-Block-5
  • Audi-Ken-Block-6
  • Audi-Ken-Block-7
CONDIVIDI SU

Lascia un commento

INCENTIVE
VIDEO
ALTRI VIDEO