Mini John Cooper Works Gp: eccola senza veli

Mini John Cooper Works Gp: eccola senza veli

Al salone di Los Angeles la Mini ha svelato la versione definitiva della John Cooper Works GP; la hothatch ha conservato le forme estreme dei muletti camuffati utilizzati per i test al Nürburgring: la piccola Mini a tre porte è cresciuta di quattro cm in larghezza e ha guadagnato dei nuovi parafanghi allargati in fibra di carbonio che, oltre a coprire l’extra carreggiata, agevolano il flusso dell’aria lungo la fiancata. Il frontale è caratterizzato da prese d’aria maggiorate mentre dietro – in evidenza – il grande spoiler. Anche per ciò che riguarda i cerchi e l’impianto frenante, la nuova GP si differenzia dalle altre John Cooper Works con cerchi in lega da 18” forgiati e con un impianto frenante maggiorato con dischi da 360 mm e pinze a quattro pistoncini all’anteriore.

P90377061_highRes_mini-john-cooper-wor

VELOCE. La nuova Mini John Cooper Works GP è spinta dallo stesso 2.0 turbobenzina da 306 cv, già utilizzato dalla Clubman e Countryman; ma al contrario di quest’ultime la Mini John Cooper Works GP scarica tutta la potenza sulle ruote anteriori attraverso il differenziale autobloccante meccanico. Bastano 5″2 per raggiungere i 100 all’ora da fermo e la velocità massima è di 265 km/h. A differenza di altre hothatch, la Mini John Cooper Works è disponibile solo col cambio automatico a otto rapporti.

P90377058_highRes_mini-john-cooper-wor

A DUE POSTI. Prestazioni da record per una Mini stradale unite alla grande attenzione, così garantiscono in Mini, che i tecnici hanno riservato al comportamento in curva. La nuova Mini John Cooper Works GP ha tante piccole modifiche al telaio e alle sospensioni: l’assetto è stato ribassato di un centimetro rispetto alle altre John Cooper Works; nuovi pure i supporti-motore (più rigidi), mentre all’interno è stato rimosso il divano per risparmiare peso; come da tradizione per una Mini GP. Completano le modifiche la strumentazione digitale ripresa dalla variante elettrica della Mini (ma personalizzata nelle grafiche) e i sedili sportivi con il poggiatesta integrato.

P90376684_highRes_mini-john-cooper-wor

DISPONIBILITÀ. La nuova Mini John Cooper Works GP è già ordinabile e sarà prodotta in sole 3mila unità per tutto il mondo. Il prezzo di partenza è di 45.900 euro

P90376695_highRes_mini-john-cooper-wor

  • P90377058_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90376687_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90377061_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90376674_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90377066_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90376676_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90377069_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90376678_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90376679_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90377062_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90376699_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90376684_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90376703_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90376695_highRes_mini-john-cooper-wor
  • P90376702_highRes_mini-john-cooper-wor
CONDIVIDI SU

Lascia un commento

INCENTIVE
VIDEO
ALTRI VIDEO