Pagani Zonda Venti: la special per i vent’anni

Pagani Zonda Venti: la special per i vent’anni

Al Motor Show di Ginevra del 1999 il mondo intero ebbe l’occasione di conoscere Horacio Pagani e la sua prima creatura, l’ormai mitica Zonda C12: modello che rivoluzionò, col suo carico di personalità, la dorata nicchia delle supercar; traghettandola di fatto nell’epoca delle hypercar. Sono passati più di vent’anni da quel giorno, la Zonda è andata in pensione nel 2010 con un totale di 137 esemplari prodotti declinati in una decina di versioni differenti: e proprio alla sua epopea, lo scorso anno, dedicammo il primo film di Veloce: 20. A perfect dream

Pagani Zonda Venti_2

UNVEILING. La scorsa estate, nella settimana successiva al Festival of Speed di Goodwood, in un evento letteralmente blindato cui parteciparono una cinquantina di persone, venne svelato un altro giocattolo dotato del celeberrimo V12 aspirato AMG. Si trattava della Zonda Venti: un aggiornamento sostanziale di un esemplare già esistente e un omaggio ai vent’anni di carriera della Zonda; una ‘nuova’ perla degli uomini di San Cesario sul Panaro capace di far stropicciare gli occhi a chiunque.

© Freddie Atkins @tfjj_4

ESCLUSIVA. Della Zonda Venti si sa veramente poco: guardandola da vicino, però, notiamo che convoglia in un unicum stilistico tutti i dettagli migliori delle Zonda che abbiamo ammirato nei due decenni appena trascorsi, con l’aggiunta di alcuni tocchi contemporanei ed esclusivi che non guastano di certo. Anzi. Giudicate voi. L’ispiratrice per eccellenza è, senza dubbio, la Zonda Cinque arricchita da suggestioni da ‘classica da corsa’ per quanto riguarda la verniciatura del carbonio e le finiture degli interni cuoio. 

© Freddie Atkins @tfjj_3

IL VIDEO CELEBRATIVO. L’ambizione di Leonardo era quella di far volare un essere umano e ha cercato di perseguire questo obiettivo collegando natura e ingegneria: “Arte e scienza possono camminare insieme, mano nella mano”. Studiando le ali degli uccelli e le correnti d’aria si rese conto che questo sogno non era affatto impossibile. Gli sforzi e i fallimenti dal più grande genio di tutti i tempi sono diventati immortali e saranno ricordati per sempre. Anche Horacio Pagani, sul finire degli anni Ottanta, ha intuito che la sua sfida, benché molto ardua, non era impossibile: voleva creare una nuova hypercar, che da zero diventasse un punto di riferimento per questo difficilissimo segmento. E dal 1999 lo ha sempre dimostrato, senza alcuna battuta d’arresto; ecco il messaggio che accompagna l’ultimo video che vede protagonista l’italoargentino e, chiaramente, la Zonda Venti. (foto: © Freddie Atkins @tfjj)

CONDIVIDI SU

Lascia un commento

INCENTIVE
Iron Lynx e Dames: 14 Ferrari pronte al via

Iron Lynx e Dames: 14 Ferrari pronte al via

Dalla 24 Ore di Le Mans alla Ferrari Challenge, nel 2021 i due team italiani gareggeranno al volante di ben quattordici Ferrari,...

News
VIDEO
ALTRI VIDEO