Alfa Romeo Turbodelta: la girante cambia la vita

Alfa Romeo Turbodelta: la girante cambia la vita

L’ALFETTA: PER INSEGUIMENTI. Nel 1972 l’Alfa Romeo lancia l’Alfetta, berlina di grandi contenuti e capace di conquistare, da subito, per le sue prestazioni. Il suo carisma cresce presto sulle strade italiane: coi vestiti dei Carabinieri e della Polizia diventa protagonista nei tanti inseguimenti che in quel periodo impazzano nei polizieschi all’italiana: Maurizio Merli, Luc Merenda e Franco Nero diventano star anche grazie ai prodigi dell’Alfetta. Nel ’74 le viene affiancata una versione coupé con stile e personalità da vera sportiva. Gli studi sono iniziati già da tempo. Già da fine Anni 60 ad Arese è cominciato lo sviluppo dell’erede della Giulia GT. E nel ’74, appunto, ecco l’Alfetta GT. Giorgetto Giugiaro fa un gran lavoro: un coupé filante, forma a cuneo, coda tronca, frontale lungo e aggressivo, quattro posti comodi e motore bialbero 1.8 con 122 cv. Nel ’76 la gamma si allarga alla 1.6 da 109 cv e alla 2.0 con 122. Ma non è ancora abbastanza: le 33 biturbo sono le bestie del Mondiale Marche e, inoltre, il ritorno alla Formula 1 non è lontano. In quest’ottica viene sviluppata una GTV molto sportiva, quella che segna l’esordio di un turbo su un’Alfa stradale.

alfa_romeo_alfetta_gtv_turbodelta_veloce-it_6

COFANO NERO, BANDE LATERALI. Nel 1979 – mentre la Maserati sta progettando la Biturbo, la Lancia ha in essere la Montecarlo Gruppo 5 – la depandance sportiva del Biscione regala alla schiera di appassionati l’Alfetta GTV Turbodelta. Lo sviluppo parte dall’idea di lanciare una versione da prodursi in quattrocento esemplari per ottenere l’omologazione nella serie Turismo.
Dallo stabilimento di Arese vengono prelevate le scocche dell’Alfetta GTV 2000 e mandate all’Autodelta di  Settimo Milanese per l’upgrade. Il quattro cilindri bialbero 2.0 viene modificato con la chiusura ermetica dei carburatori e l’aggiunta di un turbo KKK per complessivi 150 cavalli. Il trattamento prevede anche cofano in plastica (tutto nero) e bande inferiori laterali in colore arcobaleno. Al volante ha un carattere sornione, ma appena il turbo inizia a soffiare diventa esuberante: per raggiungere i 100 all’ora con partenza fermo bastano 9”, la punta massima è di 206 orari, il chilometro da fermo si tocca in ventotto secondi. L’ingresso in listino avviene senza clamori e, del resto, è il primo tentativo di un’Alfa Turbo. A causa della scarsa promozione vengono prodotte giusto 400 unità.

alfa_romeo_alfetta_gtv_turbodelta_veloce-it_5

GIULIETTA O GIULIONA? Nel 1977 la gamma Alfa si allarga all’Alfetta 2000 ma, soprattutto, alla nuova Giulietta. Quest’ultima è una berlina di impostazione classica: architettura Transaxle, ponte posteriore DeDion, quattro cilindri bialbero 1.3 o 1.6, pianale Alfetta, design geometrico e terzo volume posteriore ‘sporgente’ (inizialmente i giudizi non così unanimi ma lo ritroveremo anche sulla 75). Al motore 1.3 e al più convincente 1.6 si aggiungono progressivamente il 1.8 e il 2.0. Il passo successivo è, raccogliendo l’esperienza iniziale con la Alfetta GTV Turbodelta, lo sviluppo di una versione turbo per andare allo scontro diretto con le tedesche. Nasce la Giulietta Turbodelta, versione ante litteram di una Giulia Quadrifoglio di oggi.
Il quattro cilindri due litri bialbero con turbo cresce fino a 170 cavalli. Il design è più aggressivo con spoiler anteriore e fendinebbia incastonati, cerchi in lega, gomme larghe. All’interno spicca il manometro del turbo al centro della plancia. E i risultati ci sono: 0-100 km/h in circa sette secondi e oltre 205 orari. Sorniona sotto i 4000 giri, la Giulietta diventa una Alfa Romeo subito dopo: motore cattivo, gran tenuta di strada, buona manovrabilità del cambio. Ma, anche in questo caso, l’azienda le dedica poche attenzioni (bilanci traballanti, l’arrivo dell’Alfa 90) e tra l’83 e l’84 ne vengono prodotte appena 361.

alfa_romeo_giulietta_turbodelta_veloce-it_2

  • alfa_romeo_alfetta_gtv_turbodelta_veloce-it_1
  • alfa_romeo_alfetta_gtv_turbodelta_veloce-it_2
  • alfa_romeo_alfetta_gtv_turbodelta_veloce-it_5
  • alfa_romeo_alfetta_gtv_turbodelta_veloce-it_6
  • alfa_romeo_giulietta_turbodelta_veloce-it_2
  • alfa_romeo_giulietta_turbodelta_veloce-it_3
  • alfa_romeo_giulietta_turbodelta_veloce-it_5
  • alfa_romeo_giulietta_turbodelta_veloce-it_6
CONDIVIDI SU

Lascia un commento

INCENTIVE
VIDEO
ALTRI VIDEO