Bmw M1: la Pop-Car di Warhol compie 40 anni

Bmw M1: la Pop-Car di Warhol compie 40 anni

IL RITRATTO DELLA VELOCITÀ. Sono tanti gli artisti ad aver lasciato la loro firma su una delle Art Car by Bmw, tradizione cominciata nel 1975 con una 3.0 CSL rivista da Alexander Calder e che prosegue ancora oggi. Tra gli artisti più noti Andy Warhol, icona della Pop art, al quale nel 1979 fu commissionata la creazione di un’opera sulla base di una delle 56 BMW M1 da competizione. Si dice che l’artista impiegò una trentina di minuti a completare la carrozzeria dell’auto. I colori utilizzati furono il rosso, il verde, il giallo e l’azzurro applicati a mano, o con grandi pennellate, con linee di demarcazione dei colori poco definite: per restituire la sensazione della velocità anche da fermo.

P90361875_highRes_andy-warhol-bmw-m1-1

SECONDA A LE MANS. Poco tempo dopo la fine del lavoro dell’artista la Bmw M1 ormai trasformata in Art Car, raggiunse Le Mans dove conquistò il secondo posto di classe e il sesto posto assoluto. La sportiva di Monaco nella sua variante da corsa era spinta da un sei cilindri in linea da 3,5 litri capace di 470 cavalli e che consentiva alla M1 di raggiungere una velocità massima di 307 km/h.

P0002915

  • P0002914
  • P0002915
  • P90361872_highRes_andy-warhol-bmw-m1-1
  • P90361873_highRes_andy-warhol-bmw-m1-1
  • P90361874_highRes_andy-warhol-bmw-m1-1
  • P90361875_highRes_andy-warhol-bmw-m1-1
  • P90361876_highRes_andy-warhol-bmw-m1-1
CONDIVIDI SU

Lascia un commento

INCENTIVE
Spiaggine: piccole chic d’antan, sempre in voga

Spiaggine: piccole chic d’antan, sempre in voga

In questa gallery+ riscopriamo alcune tra le più famose spiaggine del passato, ma anche le loro reinterpretazioni moderne,...

Storie
VIDEO
ALTRI VIDEO