Dallara Esperienza, scopri la guida col ‘sim’ di F1

Qualche mese fa ho guidato la Dallara Stradale per la realizzazione del secondo film di Veloce, quello dedicato alla genesi di questa prima aerocar targata al mondo. Tutte le sue intuizioni – e il genio di Gian Paolo Dallara – erano a portata di mani e piedi in quell’inferno di bassa aderenza che solo una strada di montagna – innevata o ghiacciata – può rappresentare. L’avevo già guidata in pista e l’esperienza sulle Dolomiti, con quel freddo, ha raccontato più di ogni altro test che la qualità costruttiva incide su tutto. E che la sensibilità estrema di cui è capace la Stradale, e che l’aiuta a essere velocissima in pista, è molto utile anche quando l’aderenza è prossima allo zero.

SKILL DI GUIDA. Come sapete si sta parlando di un’auto molto particolare perché pesa poco meno di 860 kg a fronte di un carico aerodinamico potenziale di 820 kg (con spoiler, assetto basso e a velocità massima): così ci si ritrova per le mani un’auto che garantisce il grip di una che sfiora i 1700 kg pur avendo a che fare con l’inerzia di una macchina che ne pesa la metà. Un cortocircuito esperienziale difficile da apprendere senza le dritte giuste e le skill di guida professionali, imparate in ambienti dove l’aerodinamica conta molto, come sulle ‘formula’.

ECCELLENZA. Questo alla Dallara lo sanno bene, tanto da aver messo a punto un corso di guida dedicato alla superperformance potenziale della Dallara Stradale. Si tratta, come scoprirete guardando il video, del corso di guida più avanzato al mondo. È Made in Italy e a idearlo – momento per momento – è stato lo stesso staff di ingegneri che ha realizzato la Stradale. Dallara Esperienza: ecco come si chiama questa due giorni propedeutica alla crescita della consapevolezza attorno alla guida della Stradale. Che è l’auto oggetto del corso.

IMG_1233

ACCOMPAGNATI. Il corso parte con i test della macchina in configurazione stradale per poi essere accompagnati da piloti (anche ex F1 come nel caso di Marco Apicella, co-protagonista di questa clip) in un viaggio all’insegna della velocità. Un vero e proprio percorso emozionale che traghetta ogni partecipante verso la scoperta delle peculiarità di guida del gioiello voluto dall’ingegner Gian Paolo Dallara: come le traiettorie ideali per sfruttare al massimo la Stradale alla sua aerodinamica; vera e propria ‘magia nera’ che le consente di esibire prestazioni non riscontrabili nell’attuale panorama automobilistico targato. Questo percorso è scandito da appuntamenti didattici (dall’ABC su come è fatta la Stradale, alle finezze di guida da applicare poi sul campo) e pratici.

TRUCCHI DEL MESTIERE. La telemetria aiuta gli insegnanti a spiegare, dati alla mano, come essere più performanti. La prova al simulatore di guida della Dallara è il punto tecnologicamente più elevato del corso: non si tratta di un semplice ‘simulatore professionale’, quanto dello strumento più evoluto al mondo per lo sviluppo delle automobili da corsa della Dallara; lo stesso che è stato utilizzato per sviluppare proprio la Stradale. Lì sopra, in questo mostro tecnologico d’incredibile fascino, i tecnici della Dallara permettono agli allievi dei corsi Esperienza di provare l’auto in svariate varianti di setup per far capire come e quanto l’auto possa cambiare nei comportamenti a seconda delle regolazioni apportate all’elastocinematica (ma pure a motore, freni, downforce e tutto quello che sareste curiosi di provare); tra questi setup, anche quello più estremo – da trackday – che subito dopo il test del simulatore si va a provare in pista. Dal vivo, per l’emozione finale: la scoperta del vero potenziale dell’aerocar di Varano ‘de Melegari. Buona visione!

  • IMG_1193
  • IMG_1197
  • IMG_1198
  • IMG_1206
  • IMG_1218
  • IMG_1219
  • IMG_1222
  • IMG_1225
  • IMG_1229
  • IMG_1233
CONDIVIDI SU

Lascia un commento

VIDEO
ALTRI VIDEO
INCENTIVE